Abiti da sposa con le maniche lunghe. I più belli del 2018

Gli abiti da sposa con le maniche lunghe sono sempre più presenti nelle ultime collezioni degli atelier e stanno crescendo di pari passo con il diffondersi dei matrimoni invernalidi cui ho scritto in questo articolo – per il loro fascino speciale e forse anche per via degli inverni sempre più miti.
Se fino a qualche anno fa questo tipo di abiti avevano uno stile un po’ troppo austero e rigoroso, ora gli stilisti hanno dato interpretazioni diverse a questo dettaglio diventando simbolo di eleganza e classe, adattandosi anche agli stili più gipsy e boho.

Abiti da sposa con maniche lunghe coprenti

Di certo questo tipo di abiti sono i più classici e si adattano a cerimonie molto formali che richiedono rigore alla sposa. Nel passato ricorderemo di sicuro l’abito di Grace Kelly ma è uno stile riportato in auge negli ultimi anni da Kate Middleton che ha fatto dell’eleganza e semplicità un suo marchio di fabbrica.
Sono abiti da sposa certamente più adatti alla stagione fredda realizzati in tessuto sostenuto come il crepe di seta o il satin che è in grado di donare più luminosità al vestito.

Abiti da sposa con maniche lunghe in pizzo e trasparenti

Se non volete rinunciare a un pizzico di sensualità e all’effetto vedo-non vedo, troverete di certo l’abito che fa per voi. Le maniche in pizzo e in tessuto semitrasparente come lo chiffon e il tulle sono infatti un trend di stagione a cui molti stilisti hanno dato ampio spazio nelle loro collezioni soprattutto con applicazioni preziose in pizzo e tessuti brillanti.

Accostamenti particolari con scollature

L’abito da sposa con le maniche lunghe ha numerose declinazioni soprattutto a seconda di come le si accosta con gli altri elementi del vestito.
Se si sceglie uno scollo poco profondo l’effetto sarà sicuramente più austero  oppure saranno in grado di donare un’ allure romantica in abiti con gonna ampia da principessa.
Su di un abito a sirena con scolli profondissimi sia davanti che dietro donano classe senza rinunciare ad essere estremamente femminili e anche un po’ provocanti.

Stile vintage e bohemien

I primi abiti da sposa dovevano essere estremamente austeri, non avevano certo l’obiettivo di far sentire bella chi li indossava. Dopo la Grande Guerra la moda inizia ad avere un ruolo di primo piano e anche i vestiti da sposa cominciano ad essere più femminili pur nel rispetto delle tradizioni che volevano la donna più pudica.
Questi abiti vintage hanno ispirato moltissimi stilisti per le loro collezioni, creando abiti in linea con il trend degli ultimi anni in cui il boho-chic ha fatto da padrone negli allestimenti e nello stile del matrimonio.
Sono abiti leggeri, morbidi, adatti alle spose più moderne e disinvolte da indossare con acconciature morbide e finte spettinate o con delle trecce magari adornate con coroncine di fiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − quindici =